CheTipoDiVino

Tutte le ultime notizie sul mondo del vino

Tag Archive for anche

Mangiare a Roma. I miei 17 posti del cuore (piccola guida più affidabile che modaiola)

Mangio sempre al ristorante, per lavoro e per passione – c’è chi se la passa peggio, purtroppo – e quasi mai mi affido alle guide di settore. Non per mancanza di fiducia o vis polemica ma perché non sempre si ha voglia di andare in posti blasonati, stellati, santificati. Capita di stare meglio altrove o sentirsi a proprio agio in locali che non rincorrono premi e punteggi ma sono comunque molto affidabili.

Nebbiolo Prima 2016 | Barolo 2012: i nostri migliori assaggi di un’annata complicata

Dopo gli assaggi dei Barbaresco e Roero 2012, anche per i Barolo 2012 l’annata si conferma complicata, con (alcuni) alti e (tanti) bassi. L’andamento climatico irregolare ha dato origine a vini particolari: le etichette migliori hanno una buona concentrazione, frutto vivo, buona acidità corredata da note vegetali; i vini peggiori hanno tanta maturazione al naso, qualche nota alcolica, diluizione in bocca e tannini verdi (in contraddizione con il naso).

Ma quanto mi costi, caro il mio Salone del Gusto?

Che un po’ di soldini facciano bene anche alle tasche di Slow Food ci può stare, ma se spendo qualche centinaio di euro al Salone del Gusto, cosa mi offrite in cambio? La domanda, pertinente eccome, se la pone Mike Tommasi su Facebook e a noi piace rilanciarla per amor di dibattito. Al mio tre scatenate quello che vi pare

Nascita e silenzioso declino dell’associazione “È Abruzzo”: Era Abruzzo

Tenuta a battesimo durante il Vinitaly 2015, l’associazione È Abruzzo – “nata per promuovere la filiera abruzzese attraverso il paesaggio e tutti quei prodotti figli della biodiversità regionale” – sembra ormai giunta al capolinea e nessuno sa perché. Dopo pochi sporadici eventi, infatti, continua ad allungarsi la lista di produttori che invertono la rotta, sulla scia dei primi a fare marcia indietro, cioè Francesco Paolo Valentini e Francesca Petrei Castelli (Verrigni). È notizia degli ultimi giorni, infatti, l’abbandono della presidenza da parte di Adriana Galasso (Torre dei Beati), che prende le distanze dall’associazione dopo che a farlo erano stati anche Leonardo Pizzolo (Valle Reale), Rocco Pasetti (Contesa) e altri.

Le craft distilleries crescono dappertutto. E da noi?

Il mondo degli alambicchi, è il caso di dirlo, è in pieno fermento: negli Stati Uniti nel giro di due decenni il numero di fabbriche di alcolici, con il fenomeno delle Craft Distilleries , da poche decine è esploso a circa 1.000. E molte di queste, piccole o piccolissime, vivono facendo alta qualità, oppure estrema creatività.

Grauer Burgunder Barrique Grande Réserve 2014, Petgen – Dahm

In località Perl – Sehndorf nella zona vinicola tedesca del Mosel – Saar – Ruwer si trova la cantina Petgen – Dahm, capace di produrre alcuni vini di qualità molto interessanti. La famiglia Weinbau si occupa di vini dal lontano diciassettesimo secolo ed oggi coltiva a vite circa diciassette ettari; Riesling ma non solo, anche Grauburgunder, Auxerrois, Chardonay, Weissburgunder, Gewürztraminer, ed anche rossi come Merlot, Saint Laurent e Spätburgunder. Oggi assaggiamo il pregiato Grauer Burgunder Barrique Grande Réserve, ottenuto con le migliori uve di questo vitigno; l’annata 2014 appare nel calice vestita di un colore paglierino – dorato, di buona consistenza nel calice.

Il grande freddo inaspettato

Il grande freddo attraversa gran parte dell’Europa viticola, e pure in Champagne hanno qualcosa da dire. Questo tweet arriva dalla maison Roederer. Cattive notizie arrivano anche da Molise ed Abruzzo dove la situazione è ancora in divenire.