CheTipoDiVino

Tutte le ultime notizie sul mondo del vino

Notizie

Vini Espresso | Fuori Rizzari-Gentili, dentro Paolini-Grignaffini. That’s all, folks

Di stampa in soccorso del vincitore in Italia non si è mai stufi e la notizia comparsa stamani sul Pignataro Wineblog tranquillizza molta più gente di quanta non ne scontenti. È ormai ufficiale l’avvicendamento al vertice della Guida Vini Espresso: “nonostante il consenso pressoché unanime nel 2.0, la guida non mai è riuscita ad ingranare in tutti questi anni”. Traduco in italiano corrente: piacere a quei quattro gatti che ricercano indipendenza di giudizio, autorevolezza critica e consigli scevri da ogni condizionamento non basta. Mettere insieme un dream team d’assaggio coi vari Pardini, Falcone, Gravina, Zanichelli ecc

Krug 2002

Se c’è una presentazione a cui vorrei essere invitato quanto prima è questa qui. Per ora medito profondamente – oserei dire EPISTENOLOGICAMENTE – sulle parole di Andrea Gori, prese tal quali da una fonte non autorizzata

Chi ha parlato di Prosecco nelle bottiglie di Moet&Chandon taroccato?

La mente della truffa era di Valdobbiadene, le etichette le stampava una tipografia di Napoli e gli imbottigliatori erano dei nomadi del padovano. E nella bottiglia di falso Moet & Chandon, cosa c’era al posto del francesissimo Champagne? Secondo le analisi della Guardia di Finanza, le 9.000 bottiglie sequestrate contenevano dell’onesto vino bianco spumantizzato, tant’è che non verranno distrutte, ma regalate ad alcune associazioni locali (?)

Il Consorzio Tutela VS Osteria Monte Baldo a Verona: vietato promuovere l’Amarone

Tempi duri per gli esercenti. Prendi ad esempio l’Osteria Caffè Monte Baldo a Verona: nei giorni dell’Anteprima Amarone promuove un’iniziativa, intitolata “Fuori Amarone”, con menù specifici in abbinamento al rosso veronese. La cosa però dispiace profondamente al Consorzio per la tutela vini Valpolicella (avete letto bene) che muove i suoi avvocati per diffidare l’osteria: “Sfrutterebbe l’occasione della manifestazione per farsi pubblicità, senza preventivo consenso consortile”

Lugana Superiore Doc Madonna della Scoperta 2011, Perla del Garda

A Lonato del Garda, in provincia di Brescia, si trova Perla del Garda, una delle migliori aziende vitivinicole della zona, fondata nel 2006 e conosciuta per le ottime interpretazioni del vino Lugana Doc. Dai circa trenta ettari vitati vengono realizzate ogni anno più o meno centoventimila bottiglie, con bollicine molto interessanti come il Lugana Brut Nature, il Settimo Cielo Brut ed il Garda Chardonnay Cuvée Extra Brut, e ottimi bianchi fermi come il Lugana Perla ed il Lugana Madonna della Scoperta, di cui assaggiamo il frutto della vendemmia 2011. Dopo un periodo di ventinove mesi di maturazione, di cui dodici passati in barrique, il vino si presenta di un colore giallo paglierino luminoso e splendente, di buona consistenza nel calice

La cantina ideale? Per carità, non fatevi consigliare da Martha Stewart

Per quei pochi che non la conoscono, Martha Stewart “è una conduttrice televisiva e intrattenitrice statunitense, conosciuta nel mondo televisivo e dei magazine per i suoi progetti di cucina, giardinaggio,  bon ton , fai-da-te, e, in generale, come guida nel lifestyle e nel ménage domestico”. Ciò che Wikipedia non sa è che Martha è l’idolo assoluto delle desperate housewives  di mezzo mondo, una che passa dalle ricette dei cupcakes alle lezioni di uncinetto con la stessa velocità di uno starnuto primaverile.

Morellino di Scansano Docg 2013, Roccapesta

L’azienda vitivinicola Roccapesta sorge a Scansano, in provincia di Grossetto, nel 1975; realtà storica quindi della zona, culla d’elezione del Morellino di Scansano Docg, da sempre ha puntato sull’alta qualità dei propri prodotti, raggiungendo livelli eccellenti espressi da campioni come il Morellino di Scansano Docg Calestaia Riserva, da uve Sangiovese in purezza. Oggi assaggiamo il Morellino di Scansano Docg proveniente dalla vendemmia 2013, composto da un 96% di Sangiovese ed un 4% di Ciliegiolo, affinato per circa un anno in tonneau; il colore è un bellissimo rosso rubino luminoso, piuttosto consistente nel calice